La frequenza cardiaca migliore per bruciare i grassi

Quando ci si affida allo sport per dimagrire e ritrovare una forma fisica perfetta, è bene sapere che il valore della frequenza cardiaca è un aspetto fondamentale per bruciare i grassi. Qual è quella ideale?

Come sfruttare la frequenza cardiaca per bruciare grassi

Se si possiede i giusti strumenti per misurarla, è possibile sfruttare la frequenza cardiaca per bruciare i grassi. È bene precisare per prima cosa che per dimagrire è importare lavorare in regime aerobico ovvero mantenendo una frequenza cardiaca pari a circa il 60-70% di quella massima. Questo è il limite oltre il quale il nostro corpo iniziare a consumare zuccheri invece che bruciare grassi. Parlando di zone cardiache vuol dire restare tra la zona 1 e la zona 3. Ricordate che per verificare la frequenza cardiaca per bruciare grassi serve un cardiofrequenzimetro dotato di senso da polso o una fascia cardio toracica.

Come bruciare i grassi con gli esercizi ad alta intensità

Per ottenere risultati maggiori e scoprire come bruciare i grassi è preferibile affiancare alla resistenza esercizi ad alta intensità. Infatti l’allenamento aerobico ovvero quello di un’uscita in bicicletta, una camminata o una corsa ha un effetto benefico che si esaurisce in un lasso di tempo breve. Allenarsi aumentando la frequenza cardiaca permette di inviare all’ipotalamo il segnale di un maggiore dispendio di energie. Questo induce quindi il nostro corpo a bruciare i grassi non solo durante l’attività ma anche nelle ore successive. Come bruciare i grassi invece solamente con il running? Il modo migliore è il medio variato oppure la corsa progressiva. Si deve alternare frazioni di corsa lenta e allunghi per aumentare il battito cardiaco. È il mix perfetto di frequenza cardiaca per dimagrire bruciando grassi.

La frequenza cardiaca brucia grassi per dimagrire in palestra

Se invece preferite dimagrire in palestra è meglio una frequenza cardiaca brucia grassi con un allenamento ad alta intensità. Si tratta del cosiddetto HIIT (High Interval Intesity Training), che consiste nell’intervallare 30 secondi di esercizi che aumentano la frequenza cardiaca – ad esempio con scatti o esercizi di forza – ad un minuto di attività aerobica come la cyclette che la abbassa. Queste variazioni di frequenza cardiaca brucia grassi consentiranno di perdere peso molto più rapidamente. Si parte con un esercizio con frequenza tra il 50 ed il 60% di quella massima mantenendo questa intensità per 2-3 minuti. Dopo di che procedete con un esercizio ad alta intensità sino a raggiungere l’80% di frequenza cardiaca massima. Questi due momenti andranno alternati per un totale di circa 20 minuti.

Chiama ora!