Fermenti lattici: gli effetti sul nostro organismo

Molto spesso i fermenti lattici vengono prescritti in concomitanza a una cura antibiotica, ma come agiscono sul nostro organismo?

Gli effetti dei fermenti lattici

In caso di problemi di natura gastrointestinale spesso può risultare utile ricorrere ai fermenti lattici, dei preziosi alleati per il nostro corpo. Infatti, quando la flora batterica presente nell’intestino viene alterata a causa di stress, di un cattivo stile di vita o dell’uso di antibiotici, il nostro corpo non riesce più a sintetizzare le vitamine. Ciò significa che non è in grado di modulare il sistema immunitario e produrre gli enzimi digestivi e le sostanze antibatteriche. Ecco dunque alcuni effetti dei fermenti lattici: riequilibrare questa condizione che porta a gonfiori addominali, mal di pancia, diarree, cistiti e candide. I fermenti regolano dunque l’intestino producendo acido lattico. Tra gli altri effetti dei fermenti lattici possiamo citare il fatto che abbassano i livelli di colesterolo, riducendo le infezioni della pelle.

Una carrellata dei benefici dei fermenti lattici

Andiamo ora a vedere altri benefici dei fermenti lattici oltre all’equilibrio ed al rigenero della flora batterica intestinale. Sono infatti adibiti anche al controllo della sintesi delle vitamine, in particolare le vitamine del complesso B e la vitamina K. Inoltre favoriscono l’assorbimento degli oligoelementi come il magnesio, il ferro ed il calcio e difendono l’organismo dalle aggressioni di batteri nocivi o agenti dannosi di natura alimentare o virale. Un altro dei benefici dei fermenti lattici riguarda l’integrità della mucosa intestinale. Essa viene da loro garantita tramite la produzione di acidi grassi a catena corta che rappresentano una fonte energetica per le cellule epiteliali dell’intestino. Infine producono sostanze antibatteriche e sostanze antibiotiche.

Fermenti lattici: quali sono gli effetti collaterali?

I fermenti lattici vantano notevoli effetti benefici, si sa, ma oltre a questi possono provocare degli effetti collaterali. Ad esempio possono generare delle allergie in chi li assume, a causa della presenza di metalli o minerali contenuti. Inoltre, coloro che soffrono di un sistema immunitario fortemente debilitato possono rischiare l’insorgere di una patologia grave: la setticemia.

Chiama ora!