Diete settimanali equilibrate: alcuni esempi

Imparare a mangiare bene è il primo passo per seguire un’alimentazione corretta e sposare uno stile di vita sano. Spesso i nutrizionisti assegnano ai propri pazienti degli esempi di diete settimanali equilibrate per aiutarli a raggiungere il benessere psico-fisico, senza sottoporli a privazioni.

Dieta equilibrata? Macronutrienti degli alimenti bilanciati

I macronutrienti sono il carburante che troviamo negli alimenti, al quale attingiamo per svolgere le nostre attività. Carboidrati, proteine e grassi, infatti, servono per nutrire e fornire energia al nostro organismo; per questo motivo devono necessariamente essere assunti con regolarità per evitare fastidi o prevenire carenze. I carboidrati sono alla base di ogni dieta perché forniscono energia immediata, le proteine rafforzano i muscoli e i grassi costituiscono la “sostanza” dei tessuti. Per avere un’idea su quali cibi preferire e ogni quanto spesso, si può fare riferimento alla piramide alimentare, “grafico” usato da dietologi e professionisti come base alla quale ispirarsi al fine di stilare diete personalizzate.

La piramide alimentare

La piramide alimentare indica quali alimenti debbano essere consumati ogni giorno, più volte al giorno, e quali sarebbero da consumare saltuariamente. I cibi che vanno consumati in abbondanza sono frutta e verdura, preferibilmente di stagione, al fine di godere appieno delle loro proprietà. I cereali e i loro derivati sono al secondo posto nel consumo quotidiano e rappresentano la principale fonte di energia per il nostro organismo. Olio d’oliva e latticini apportano il giusto quantitativo di grassi e proteine e vanno consumati con moderazione. Carni bianche e pesce possono essere consumati due-tre volte a settimana, mentre la carne rossa va limitata mensilmente. Ultimo punto, ma non meno importante: fare particolare attenzione all’idratazione.

Quanta acqua bere durante il giorno?

Il nostro corpo è costituito per circa due terzi da acqua: non è un caso che se ne debba assumere un certo quantitativo quotidiano al fine di mantenere una buona idratazione. Inoltre nell’acqua sono presenti importanti sali minerali come ferro, calcio e magnesio, utili all’organismo per svolgere le sue funzioni. Ma quanta acqua bere durante il giorno? Indicativamente il consiglio è di berne circa 1,5/2 litri al giorno, suddivisi equamente nel corso della giornata. C’è da tenere conto che, particolari condizioni, potrebbero influire su queste quantità: un’intensa attività fisica, il caldo o la gravidanza e l’allattamento, richiedono un consumo maggiore sino a 3,5 litri giornalieri. È quindi importante ascoltare i segnali che il nostro corpo ci invia, mantenendo così la giusta idratazione.

Chiama ora!