Dieta a basso indice glicemico: 2 menù da provare

Controllare l’indice glicemico dei cibi è fondamentale se vogliamo mantenerci in salute ed in linea. Ecco due menù equilibrati da provare assolutamente.

Cos’è l’indice glicemico degli alimenti

Quando si immettono nell’organismo i carboidrati si provoca un innalzamento del livello di glucosio nel sangue. Per compensare questo fenomeno, il pancreas secerne l’insulina che abbassa la glicemia. La capacità di un carboidrato di indurre una produzione di insulina come reazione alla sua assunzione viene misurata con il cosiddetto indice glicemico degli alimenti. Ovviamente maggiore è l’indice glicemico di un cibo, più elevata è la quantità di insulina prodotta. In questo modo si rischia sia di accumulare grasso che di diventare diabetici. Un medio o basso indice glicemico degli alimenti si riscontra nella verdura e nella frutta. Pasta, cereali, pane ed amidi in genere, invece, hanno un indice glicemico alquanto elevato soprattutto se raffinati ovvero privati della loro fibra naturale.

Una dieta a basso indice glicemico a base di pesce

Oggi vi proponiamo due esempi di dieta a basso indice glicemico, utili anche per prevenire l’aumento di peso. La prima è un menù a base di pesce: per colazione un’arancia, 30 grammi di pane di segale, 30 grammi di salmone affumicato e uno yoghurt fresco e magro. A pranzo questa dieta a basso indice glicemico prevede 60 grammi di pasta al dente condita con 80 grammi di tonno, due filetti di acciughe, pomodoro e due cucchiaini di olio di lino. A cena, invece, 150 grammi di pesce spada alla griglia, 50 grammi di pane integrale e un’insalata di radicchio. Per quanto riguarda gli spuntini: una mela e cinque noci a metà mattina ed una pera ed uno yoghurt fresco e magro al pomeriggio.

Un secondo esempio di dieta a basso indice glicemico

Per chi preferisce invece la carne, ecco un secondo esempio di dieta a basso indice glicemico. A colazione uno yoghurt fresco e magro, 50 grammi di fesa di tacchino, un pompelmo rosa e 30 grammi di pane di kamut. Per pranzo 150 grammi di pollo arrosto,  5 mandorle, un’arancia e 30 grammi di pane integrale. A cena questo esempio di dieta a basso indice glicemico prevede 40 grammi di prosciutto crudo, 50 grammi di mozzarella, 50 grammi di pane integrale e 100 grammi di ananas. A metà mattina si può far merenda con una fetta di prosciutto cotto e una fetta di pane integrale, mentre al pomeriggio 70 grammi di ricotta e due cucchiaini di cacao amaro.

Chiama ora!