Come leggere le etichette degli alimenti

Ecco una guida per imparare a leggere nella maniera corretta le etichette alimentari. In questo modo riusciremo a fare acquisti più consapevoli e a mangiare più sano.

A cosa serve comprendere le etichette degli alimenti

Per fare un paragone azzeccato potremmo dire che le etichette degli alimenti sono come la carta d’identità del cibo che consumiamo. Esse infatti riportano le informazioni sul contenuto nutrizionale del prodotto. Inoltre ci forniscono una serie di indicazioni per capire in che modo questi alimenti andrebbe a contribuire – o meno – ad una dieta corretta ed equilibrata. Per tutti questi motivi saper leggere le etichette degli alimenti nel modo corretto è essenziale. In tal modo potremo orientarci al meglio tra gli scaffali del supermercato ed evitare spiacevoli sorprese a tavola. Comprendere a pieno le etichette degli alimenti rappresenta dunque un atto di responsabilità nei confronti del benessere nostro e delle persone che mangiano quel cibo insieme a noi. Solo così riusciremo ad impostare una sana alimentazione.

Il decalogo del Ministero della Salute per leggere correttamente le etichette alimentari

In tal senso va il decalogo del Ministero della Salute che ci ricorda, in primo luogo, come le illustrazioni siano puramente indicative. Hanno come scopo quello di attrarci verso quel prodotto e perciò spesso non ne riproducono l’aspetto reale. Attenzione anche all’ordine in cui gli ingredienti sono riportati sulle etichette alimentari, ovvero decrescente di quantità. Il primo è più abbondante del secondo e così via. Fondamentale è poi la data di scadenza indicata: dopo quel giorno il prodotto può non essere più sicuro per la nostra salute. Sulle etichette alimentari è anche riportato il peso netto o sgocciolato dell’alimento. Spesso, infatti, veniamo tratti in inganno dalle dimensioni della confezione e ci ritroviamo con poco cibo in tavola. Infine bada bene a seguire le indicazioni sulla temperatura di conservazione, soprattutto per i prodotti refrigerati e surgelati.

Come leggere la lista degli allergeni sulle etichette alimentari

Altro tassello fondamentale, soprattutto se si hanno problemi con determinati alimenti, è la lista di allergeni sulle etichette alimentari. Qui sono infatti specificati in modo chiaro e netto i nomi degli ingredienti che potrebbero dare allergia. Solitamente per una maggiore comprensione li troviamo indicati in caratteri più grandi, in grassetto oppure sottolineati. L’elenco degli allergeni sulle etichette alimentari deve essere aggiornato periodicamente dalle aziende a seguito di nuove conoscenze scientifiche. Stesso discorso vale in caso di variazioni sugli ingredienti utilizzati per la preparazione di quei prodotti.

Chiama ora!