Abbronzatura e alimentazione

Vediamo come alimentarci correttamente durante il periodo estivo. Questa condizione influisce anche sull’abbronzatura.

Il legame tra cibo e abbronzatura

Cibo e abbronzatura sono due concetti strettamente legati tra di loro e che vanno di pari passo. Solitamente infatti, quando si parla della seconda si pensa a spray abbronzanti, oli e creme solari, ma si sottovaluta il ruolo che ha l’alimentazione. Eppure se si mangia in modo sano ed equilibrato, questo ci permette di ottenere un’ottima carnagione scura e di fornire alla pelle le sostanze necessarie per difendersi dalle aggressioni dei raggi UV. Nel concreto il cibo perfetto per un’abbronzatura intensa sono gli alimenti ricchi di acqua, sali minerali e vitamine. In particolare il nutriente più importante in quanto stimola la formazione di melanina è il beta carotene. Come si capisce dal nome, esso è contenuto in maggioranza nelle carote, ma anche nei vegetali gialli, arancioni e verdi come pesche, albicocche, angurie, broccoli, rucola e meloni.

Gli alimenti per migliorare l’abbronzatura

Tra gli alimenti per l’abbronzatura ci sono anche i pomodori (che sono ricchi di licopene), i peperoni, le fragole, le ciliegie ed i cocomeri. Gran parte della frutta e della verdura di colore rosso, dunque. Non dimentichiamo la frutta ricca di vitamina C, come gli agrumi ed i kiwi. Molto utili per via della loro attività antiossidante sono anche i pesci ed i cibi ricchi di acidi grassi della serie omega 3 e omega 6, ovvero pesce azzurro, salmone, mandorle e noci. Non sottovalutiamo l’apporto che hanno i condimenti come l’olio extravergine d’oliva crudo. Questi alimenti per l’abbronzatura, infatti, aiutano la cute a difendersi dai danni provocati dai raggi solari grazie alla presenza massiccia dei polifenoli che hanno spiccate proprietà antiossidanti.

Abbronzatura e alimentazione: alcuni consigli utili

Infine vi diamo alcuni suggerimenti che potrebbero tornarvi utili in materia di abbronzatura e alimentazione. Consumate in abbondanza acqua, almeno due litri al giorno. Questa, infatti, è importante per mantenere la cute idratata e sopperire alle grosse perdite di liquidi causate dalla sudorazione. Stesso discorso vale per la frutta e per la verdura, che è meglio mangiare cruda oppure cotta al vapore. Se necessario, inoltre, andate a reintegrare i sali alimentari persi con integratori idrosalini. Per migliorare l’abbronzatura l’alimentazione dovrà essere il più possibile priva di alcolici e di bevande gassate o eccessivamente zuccherate. Per quanto riguarda i pasti, non devono essere troppo ricchi ed elaborati. È meglio farne di piccoli, almeno quattro, piuttosto che una o due abbuffate al giorno.

Chiama ora!